G20/ Scontri tra polizia e black bloc, più di 600 arresti

Sono più di 600 le persone arrestate a Toronto, in Canada, a seguito dei violenti scontri tra polizia e manifestanti durante i cortei di protesta per il G20, svoltosi nel fine settimana. Gli agenti hanno utilizzato gas lacrimogeni e proiettili di gomma per placare la furia dei black bloc, che hanno devastato negozi e incendiato veicoli della polizia nei pressi della barriera di sicurezza che vietava l’accesso ai lavori del G20. Gli agenti hanno fatto irruzione anche nel campus dell’Università di Toronto, dove sono state fermate una settantina di persone sospettate di non essere studenti. Le violenze hanno scioccato i canadesi, non abituati a scene di guerriglia urbana, e la stessa polizia di Toronto ha tenuto a precisare che mai prima degli scontri di ieri con gli attivisti ‘no global’ aveva dovuto utilizzare i gas lacrimogeni.

Fonte: Afp