Netanyahu incontra Obama alla Casa Bianca, falsi impegni per la pace

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu è giunto a Washington, dove ha visto il presidente degli Stati Uniti Barack Obama. Netanyahu spera di riconquistare la fiducia del presidente americano, dopo mesi di tensioni dovute alla questione delle costruzioni negli insediamenti in Cisgiordania. Il premier israeliano presenterà a Obama una serie di proposte per cercare di fare passi in avanti nel processo di pace con i palestinesi, hanno riferito le fonti. Netanyahu ha detto che il suo governo “è impegnato” per arrivare alla pace con i palestinesi.

Si tratta del quinto incontro tra i due leader da quanto hanno assunto i rispettivi incarichi di governo. Netanyahu e Obama discuteranno dei colloqui indiretti attualmente in corso tra israeliani e palestinesi, sotto la mediazione degli Stati Uniti, e della crisi nucleare con l’Iran.

Tra i due leader non si è instaurato un clima di piena fiducia reciproca. Se Obama non è convinto della serietà delle intenzioni di Netanyahu riguardo al processo di pace, il premier israeliano teme che l’attuale amministrazione americana non sia interessata a mantenere la stessa linea politica nei confronti di Israele, seguita dalle precedenti amministrazioni Usa. In ogni caso Haaretz riferisce che Netanyahu presenterà a Obama alcune nuove idee per avanzare nel processo di pace.

America24.com