Mondiali 2010, amarezza Germania, la Spagna in finale

Amarezza Germania per quello che poteva essere e non è stato per due Mondiali di fila, gioia Spagna per quello che potrebbe essere per la prima volta. La Spagna raggiunge così in finale l’Olanda per un Mondiale di squadre vergini di vittorie.
Le furie rosse battono di misura i tedeschi grazie a un goal di testa su angolo del capitano Carles Puyol. Una partita avida di emozioni che regala folate a tratti. Va detto che è la squadra di Del Bosque a fare la partita, data la grande quantità di palloni giocati di prima a ripetizione verso l’area tedesca.
Da recriminare per la Germania l’aver condotto un cammino trionfale con le vittorie prima 4-1 con l’Inghilterra di Capello e poi 4-0 con l’Argentina di Maradona. Ma purtroppo il calcio è fatto di eventi e partite, ed è dominato dalla legge dei novanta minuti. E per la seconda volta la povera Germania si dovrà accontentare della finalina.

Matteo Fantozzi