Mondiali 2010, Germania terza ma l’avrebbe meritato anche l’Uruguay

Bellissima partita che decide la finalina. La Germania e l’Uruguay partono entrambe molto forti e il primo tempo si chiude con un pareggio che sa di incertezza, goal del solito Muller e di Cavani. E’ dal ventesimo del secondo tempo che nasce una partita stupenda. I giocatori in maglia celeste assaltano la porta governata da Butt, tentando in tutti i modi di fare 2 a 1. Il goal arriva con chi lo merita di più, Diego Forlan che con una volè di destra insacca l’incolpevole Butt.
Dopo il vantaggio meritato si sveglia la Germania e inizia l’assalto con la spinta sulle fascie di Aogo, Jansen e Boateng. Proprio dai piedi di quest’ultimo che nasce il cross, che Muslera buca e che il penultimo, Jansen, butta dentro.
A pochi minuti dalla fine, per la cronaca due, è Khedira a buttarla dentro dopo un liftato angolo battuto da Ozil. L’Uruguay non si arrende fino alla fine, fino al novantesimo quando su un fallo procurato da Abreu al limite su punizione Forlan prende la traversa.
Una finalina bellissima dove tutti si battono e nessuno esce deluso. Brillano le stelle: da Aogo a Jansen, da Khedira a Ozil, da Forlan a Suarez, da Caceres a Cavani.
Una partita che incorona la Germania terza sul podio ma con una mano protesa verso il basso, verso un avversario di tutto rispetto.

Matteo Fantozzi