New York, una metropoli da scoprire

    New York è per molti la città più importante del mondo, la capitale morale degli Stati Uniti. La Grande Mela, come viene spesso chiamata, è una città in continuo fermento, in cui, da una settimana all’altra, nascono nuove idee, nuove tendenze, nuove mode che da qui si propagano nel resto del mondo.

    Solo negli ultimi mesi è stato inaugurato un nuovo parco cittadino, High Line, nato dove un tempo si trovavano i binari della ferrovia, in parte soprelevato sulla città. E’ stata chiusa al traffico la centralissima Times Square che è diventata una piazza pedonale e, proprio in Times Square, è appena sorto un nuovo grattacielo che ospita il Renaissance New York Hotel 57. Infine, è stata riaperta la Statua della Libertà, chiusa all’indomani degli attacchi dell’11 settembre.

    Già perché a New York City esiste un prima e un dopo il crollo delle Twin Towers, le Torri Gemelle che ospitavano il World Trade Center con uffici, hotel e ristoranti. Al loro posto oggi si trova Ground Zero Memorial, un immenso spazio vuoto sul quale sorgeranno nuovi grattacieli, tra cui la Freedom Tower, ma che per il momento resta volutamente un luogo di ricordo e meditazione per tutti, newyorkesi e turisti, che qui fanno tappa obbligata. Ad agosto è stato aperto il 9/11 Memorial Preview Site, dove i visitatori possono raccogliere informazioni relative al National September 11 Memorial & Museum, che aprirà nel 2011.

    Se vi capita di essere in città in concomitanza con la commemorazione dell’ottavo anniversario del crollo delle Torri, non perdetevi la cerimonia che si tiene a Zuccotti Park, nei pressi di Gound Zero. Potete anche vivitare il Police Museum che ha una mostra permanente sul ruolo della polizia newyorkese negli attentati dell’11 settembre.

    La caratteristica di New York City sta nei suoi innumerevoli grattacieli. Dall’Empire State Building, il più alto di Manhattan dal cui deck si gode di una vista impagabile della città, ai Trump Building, Trump Tower, Chrysler Building, Rockefeller Center, MetLife Building (ex Pan Am), Fuller Building (meglio conosciuto come Flatiron), Citigroup Center e il palazzo di vetro dell’Onu. E altri ne stanno nascendo, a partire da Ground Zero. A TriBeca, per esempio, sorgerà il Fifty-six Leonard Street, detto anche Cubo di Rubik, e pare sarà il grattacielo più alto di New York.

    New York offre tantissimi spunti per chi desidera organizzare originali tour della città a piedi, in bicicletta, facendo jogging o accompagnati da esperti newyorkesi. Si possono visitare i musei, tra cui l’imperdibile Guggenheim, o i set dei film. Si possono girare i quartieri: Financial District, Battery Park, Chinatown, Little Italy, Soho, TriBeca, Nolita, Lower East Side, East Village, Greenwich Village, West Village, Chelsea, The Meatpacking District, Gramercy Square, Union Square, The Flatiron District, Midtown Manhattan, Upper East Side, Upper West Side, Brooklyn, Bronx e Riverdale. E poiché non è possibile fare e vedere tutto ciò che la Grande Mela offre, il consiglio è di andarci spesso, perché da un anno all’altro New York si trasforma e rinasce in continuazione.

    Virgilio.it