Bacon e Guercino, i disegni dei più grandi artisti del 900 in mostra a Cento (FE)

Considerato uno tra i più grandi artisti del Novecento, Francis Bacon è stato per anni un artista che, come metodo di lavoro, utilizzava unicamente la tecnica della pittura, rifuggendo da qualsiasi studio preparatorio e di lavoro su carta. Solo dopo la sua morte, si è rivalutata l’ importanza del disegno nella sua opera complessiva, con mostre retrospettive in alcuni dei maggiori musei del mondo.

In questa mostra al Museo di Cento, si mettono a confronto alcuni dei più bei disegni del maestro inglese – i cosiddetti “disegni italiani” – con quelli, straordinari, del Guercino, nella Pinacoteca dedicata al maestro proprio nella sua città natale, Cento. L’accostamento non è né arbitrario né tantomeno casuale: difatti Bacon affermò più volte non solo di amare e conocere bene l’opera del maestro di Cento, ma anche di aver apprezzato e studiato approfonditamente, in particolare, proprio i suoi disegni.

La mostra diventa così un’occasione straordinaria per mettere in relazione il lavoro di quello che è giustamente considerato uno tra i massimi disegnatori di tutti i tempi – Giovan Francesco Barbieri detto il Guercino – con il lavoro su carta dell’artista che, dopo Picasso, ha avuto la più grande influenza su tutta la pittura del Novecento.

Accompagna la mostra un catalogo, edito da Christian Maretti Editore, con un approfonditi testi di Vittorio Sgarbi, Duccio Trombadori, Edward Lucie Smith e Alessandro Riva (quest’ultimo autore, tra l’altro, del libro “Indagine su Bacon, Il mistero svelato dei ‘disegni italiani’ del grande pittore inglese”, edito da Christian Maretti Editore) ed un testo dell’avvocato Umberto Guerini che ha seguito la vicenda legale.

Cento (FE) – dal 10 luglio all’otto novembre 2010 Francis Bacon / Il Guercino – I disegni PINACOTECA CIVICA – CIVICA GALLERIA D’ARTE MODERNA ARNOLDO BONZAGNI – PALAZZO DEL GOVERNATORE Piazza Del Guercino 39 tel. +39 0516843390

Giuseppe Borsoi