Il sogno del mercato juventino si chiama Dzeko

Una canzone degli 883 di alcuni anni fa parlava di “…sogno e grande incubo”, oggi come oggi Dzeko rappresenta il sogno di 14 milioni di tifosi bianconeri. Insieme a quel sogno c’è anche l’incubo di affrontare una stagione senza un bomber che possa assicurare almeno venti gol a stagione.

Al momento attuale Del Piero non sembra più in grado di garantire quel potenziale, Amauri non è mai stato un cannoniere implacabile e nemmeno Iaquinta ha mai fatto 20 gola a stagione.(max campionato 14). L’unico con il gol nelle corde sembra essere Trezeguet ma l’età, gli acciacchi e il resto non sembrano poter assicurare quel potenziale.

Bisogna rivolgersi al mercato, dunque, per scongiurare quel grande incubo di presentarsi ai nastri di partenza senza il necessario per una stagione che si preannuncia lunga e difficile.

Il sogno è quel Edin Dzeko, di cui abbiamo parlato tanto e volentieri, viste le potenzialità enormi.

Ne hanno parlato in tanti, anche Marotta, non ha negato che il bosniaco abbia gli elementi giusti per venire alla Juventus: giovane, bravo, con la giusta fame e ambizioni.

La Juventus ha lavorato bene, lato giocatore, e ha ottenuto in linea di massima il si del giocatore Dzeko alla Juve potrebbe essere utile dal punto di vista del puntero offensivo, come movimento e creare spazio anche per gli esterni. Inoltre, potrebbe essere un potenziale “boom”, se capace di proseguire nella linea di crescita fin qui evidenziata.

L’ unico ostacolo tra la Juventus e Dzeko sono i quattrini, un altro grande incubo dei tifosi bianconeri.

Probabilmente se ai tifosi si chiedesse di sottoscrivere una polizza Dzeko, alcuni la farebbero e verserebbero di tasca propria volentieri qualcosa.

Purtroppo se conteranno solo i soldi, Dzeko volerà con destinazione Inghilterra, precisamente sponda Manchester, area City.

Lo sceicco Mansour bin Zayed Al Nahyan, proprietario del club inglese, non ha limiti di bilancio e nemmeno problemi di spesa, non aspetta i saldi per comprare. L’unico limite potrebbe essere il Wolsburg, magari interessato si a monetizzare, ma pure a ottenere contropartite adeguate.

L’acquisto di Dzeko, anche a fine mercato sarebbe un segnale importante per la Juventus, ma anche per il calcio italiano. Primo vorrebbe dire che la Juventus può permettersi colpi in stile “british”, oppure top team, come volete chiamarli, ma sempre in un ottica di calcio sostenibile. Secondo, che la Juventus per la stagione 2010/2011 non vuole solo piazzarsi tra le prime quattro ma vuole essere la principale antagonista dell’Inter.

Prendere Dzeko, uno dei potenziali campioni del futuro, vorrebbe dare una svolta e un segnale forte per i tifosi.

I tifosi aspettano la fine degli incubi e l’ inizio dei sogni.

L’ anno passato iniziarono i sogni con Diego e Felipe Melo e la stagione si concluse tra gli orrori e gli incubi, quest’anno sperano che almeno un sogno estivo possa tramutarsi in realtà.

Massimo Pavan