Tuor de France, Evans in maglia gialla. Basso tiene il passo dei migliori. Armstrong perde dodici minuti

    Andy Schleck

    Andy Schleck ha vinto l’ottava tappa del Tour de France, la Station des Rousses-Morzine Avoriaz di 189 km. Il corridore lussemburghese della Saxo Bank si è imposto in 4h54″11 precedendo nella volata a due lo spagnolo Samuel Sanchez (Euskaltel). L’australiano Cadel Evans (Bmc) è la nuova maglia gialla.

    LA DEBACLE DI ARMSTRONG – Il primo arrivo in salita della Grande Boucle ha modificato radicalmente la classifica generale. Il francese Sylvain Chavanel (Garmin), leader dopo la frazione di ieri, è naufragato così come Lance Armstrong. Lo statunitense, vittima di due cadute, ha chiuso lontanissimo dai migliori che si sono giocati la vittoria parziale. E visto il forte ritardo accumulato, quasi dodici minuti, potrebbe essere definitivamente fuori gioco per la corsa alla vittoria finale di una corsa che nel suo palmarès è già entrata per sette volte. Per questo motivo, secondo alcuni rumors, l’americano potrebbe anche decidere di ritirarsi.

    BASSO TIENE IL PASSO – Giornata sostanzialmente positiva per Ivan Basso. Il varesino della Liquigas è riuscito a tenere il passo dei big nonostante qualche difficoltà nel momento cruciale della tappa e ha tagliato il traguardo con 10″ di distacco dal vincitore di giornata. In classifica generale, Evans comanda con 20″ di vantaggio su Schleck e 1’01” sullo spagnolo Alberto Contador. Il corridore spagnolo della Astana oggi ha chiuso al sesto posto cedendo solo sull’azione finale di Schleck.

    Corriere.it