P3, Mancino: ”Ombre sul Csm, ma non incidono sulla sostanza delle attività che sono state svolte”

Roma, 21 lug. – “Gli ultimi avvenimenti gettano un’ombra che non credo possa incidere sulla sostanza delle attività che sono state svolte al Consiglio superiore della magistratura”. Così Nicola Mancino, vicepresidente del Csm, in un’intervista a Sky Tg24, nella quale traccia anche un breve bilancio delle attività svolte dal Csm negli ultimi 4 anni. “In quattro anni – continua Mancino – abbiamo fatto un lavoro notevole, anche per attuare il nuovo ordinamento giudiziario. C’è stata una riforma, una grande attività soprattutto nel rinnovo delle cariche direttive. Noi ci siamo trovati davanti alla necessità di prendere atto della riforma, per quanto da tutti non condivisa, ma che andava attuata”.

Riferendosi alle “ombre” gettate sulle attività del Csm dalle recenti indagini, Mancino commenta: “E’ stata aperta un’indagine da parte della prima Commissione, lo stesso procuratore generale avverte la necessità di avviare un’indagine disciplinare. Vediamo cosa succederà. Noi abbiamo fiducia che il Parlamento nomini i nuovi laici. Se le Camere riunite eleggeranno gli 8 laici, noi saremo ben lieti di salutarli e augurargli buon lavoro”.

Adnkronos