Calciomercato Juve, sfumato Dzeko, Agnelli pensa ad Elia, Aogo, e Marquez

VARESE. Da Detroit a Varese. Dal nuovo assetto della Fiat alle rinnovate strategie mercantili della Juventus. Andrea Agnelli non perde mai tempo e non ne ha perso nemmeno ieri. Atterato alla Malpensa, proveniente da Amsterdam, alle ore 11,20 ha trovato ad attenderlo il diggì Marotta che l’ha accompagnato nel quartier generale bianconero. Dove il numero uno di Corso Galileo Ferraris ha presieduto addirittura un doppio summit di mercato, oltre che salutare la squadra (rinforzata qui a Varese con l’arrivo degli azzurri). Il presidente bianconero ha poi assistito all’allenamento pomeridiano, applaudito dagli oltre tremila tifosi presenti in tribuna.

VERTICE – In due distinte riunioni, Agnelli ha analizzato il mercato juventino. Nella prima si è confrontato con il diggì Marotta e il responsabile dell’area tecnica Fabio Paratici. Nella seconda, dopo pranzo alle ore 14,30 sotto un gazebo all’aperto nell’ampio parco dell’Hotel Palace, si è aggiunto anche Gigi Del Neri reduce dall’allenamento mattutino al «Franco Ossola». Il management juventino ha quindi fatto il punto sulla situazione mercantile che sta entrando ormai nel vivo anche se il presidente bianconero ha dettato una strategia ben precisa. Andrea Agnelli ha confermato la sua disponibilità a calare un poker d’assi (un attaccante, un esterno di centrocampo, un terzino sinistro e un difensore centrale). A patto, però, che entro breve tempo vengano concretizzate cessioni importanti (Zebina, Grosso, Camoranesi e Giovinco sono sulla lista dei partenti) tali da poter compensare, con un sensibile risparmio sugli ingaggi (una ventina di milioni di euro) almeno una parte del forte investimento (47,1 milioni di euro, compresi i riscatti) per gli acquisti di Martinez, Bonucci, Storari, Pepe e Motta.

PRIORITA’- Quella di Del Neri è di dare volto definitivo alla fascia sinistra. Aogo ed Elia potrebbero essere scambiati con l’Amburgo per Diego e Poulsen. Ma per quanto riguarda il fantasista brasiliano sembra esserci un problema. Si dice che lostaffche cura i suoi interessi abbia chiesto alla Juventus il riconoscimento di una robusta buonuscita per accettare un trasferimento immediato. Per quanto riguarda il difensore centrale che possa completare la doppia coppia (Bonucci-Chiellini quella titolare, a Legrottaglie manca tuttora il compagno di reparto) si pensa al messicano Marquez che sta andando in scadenza di contratto con il Barcellona.

Corrieredellosport.it