Google, ingaggiato un avvocato specialista in diritti musicali

Google ha appena ingaggiato un avvocato specialista in diritti musicali sul fronte digitale, Elizabeth Moody, e la notizia ha subito rinfocolato le voci che vorrebbero il motore di ricerca prossimo a lanciare un servizio di download musicale (entro l’anno) nonché una piattaforma di streaming in abbonamento basata sul concetto di “music cloud” (nel corso del 2011). La Moody proviene da uno studio legale, Davis Shapiro Lewit & Hayes, che vanta tra i suoi clienti società come Spotify, MySpace Music e MOG, e dunque ha già accumulato una vasta esperienza sul campo. Secondo le prime indiscrezioni, dovrebbe iniziare a lavorare per Google (come consulente o “staffer” interna, non è ancora chiaro) nei primi giorni di agosto dedicandosi alle relazioni con le case discografiche e con il fine di ottenere le licenze d’uso del loro repertorio.

Rockol.it