Il sito Mother Nature stila la classifica delle 8 spiagge più belle al mondo, Australia in testa

    La Whitehaven Beach

    Acque e fondali incontaminati, sabbia bianca e finissima sono queste le caratteristiche delle otto spiagge più verdi al mondo, luoghi remoti che sono riusciti a mantenere incontaminato il loro habitat grazie alla volontà delle amministrazioni locali di mantenerle così come sono state create. Sono menzionate spiagge di tutto il mondo, dall’Australia al Costa Rica, alle Hawaii…vediamo cosa dice la classifica. Al primo posto troviamo la Whitehaven Beach, Whitsunday Islands in Australia, 74 isole nella barriera corallina caratterizzate da una lunga lingua di spiaggia bianca che si estende per 6 km; la si può visitare solo attraverso una visiti guidata organizzata dall’autorità del parco marino della Great Barrier Reef. Per il secondo posto ci spostiamo in Costa Rica alla spiaggia di Matapalo Penisola di Osa, caratterizzata da una massiccia biodiversità animale e vegetale; qui sono concentrate più della metà delle 500 mila specie di piante ed animali del Costa Rica.

    Terzo posto; Parco naturale della Baia Hanauma, Oahu, Hawaii. Spiagge chiare, mare cristallino e fondali da capogiro per gli appassionati di snorkeling vista la ricchezza di biodiversità. Una delle barriere coralline migliori delle Hawaii, per evitare che la presenza dell’uomo alteri l’ecosistema, le autorità locali hanno deciso di imporre un numero massimo di visitatori che vengono prima educati attraverso la proiezione di un video sull’ecosistema che stanno per visitare! Il giro del mondo ci porta, per il quarto posto, in Thailandia, Ko Libong, Provincia di Trang caratterizzata da spiagge dorate in cui si trovano granchi, tartarughe, uccelli a volontà.

    Quinto posto, Spagna, Isole Cies, Galizia, accessibili ai turisti solo nel periodo estivo, hanno la caratteristica di avere spiagge bianche come i Caraibi; fanno parte del Parco nazionale delle isole Atlantiche. Al sesto posto troviamo la Baia di Sancho in Brasile, si tratta di un arcipelago nominato nel 2001 dall’Unesco patrimonio mondiale dell’Umanità. Alla spiaggia accedono solo 420 turisti per volta che per godere della meraviglioso spettacolo visibile dalla scogliera che sovrasta la spiaggia devono utilizzare una scaletta incassata negli scogli! Settimo posto, Oregon, Spiaggia Short Sands, Parco dell’Oswald West State, una delle mete ideali per i surfisti, 9 km di parco naturale con numeri percorsi che portano alla spiaggia che essendo circondata da delle montagne è un luogo ideale per relax e tranquillità. Ultima località Goosewing, Rhode Island, patrimonio naturalistico in cui molte specie di uccelli migratori solitamente nidificano. Non ci resta che sognare ad occhi aperti!


    Alternativasostenibile.it