Peugeot 3008 Outdoor 2.0 HDi 150 CV: prova su strada

    La Peugeot 3008 è stata sottoposta ad un “long test” da un gruppo di giornalisti del settore automotive per verificare su strada quali siano le qualità e i difetti del crossover francese.

    Con 40.000 km percorsi sia per l’Italia che in Europa, la Peugeot 3008 è stata messa a dura prova, venendo utilizzata costantemente e senza particolari riguardi.

    Il test pur durando poco più di 6 mesi, ha visto impegnata l’auto francese su ogni tipo di percorso e con ogni condizione climatica.

    La 3008 ha entusiasmato, sia nell’utilizzo stradale più intenso, dove l’ottimo assetto non ha fatto rimpiangere blasonate vetture dal baricentro più basso, ma anche nell’utilizzo più “selvaggio” su neve e ghiaccio.

    Protagonista del tour de force è stata una Peugeot 3008 Outdoor 2.0 HDi FAP 150 CV. Il gioiellino della casa del “leone rampante” ha viaggiato in condizioni meteo davvero avverse: dal fango all’insidioso fondo ghiacciato delle strade d’alta quota, come quelle dello Stelvio.

    La Peugeot 3008 si è comportata egregiamente anche in luoghi dove la colonnina di mercurio scendeva a picco fino a -26°C!

    Dalla prova su strada si è avuto modo di constatare dal vivo che la nuova Peugeot 3008 ha molte frecce al proprio arco che la fanno collocare ai vertici del mercato.

    Doti stradali eccezionali, la comodità di guida, lo spazioso abitacolo, l’ampio vano bagagli e soprattutto la risposta vivace del propulsore diesel common rail da 150 CV, un motore a detta di tutti straordinario, tanta tanta coppia a disposizione.

    Nonostante che l’auto sia stata sottoposta a dura prova, messa costantemente sotto torchio, e senza quasi mai staccare il piede dall’accelleratore; i consumi sono stati relativamente contenuti (7 l/100 km).

    Sui lunghi tratti in autostrada l’allungo del 2.0 HDi sembra non finire mai, e grazie all’inserimento del cruise control il viaggio si svolge in completo relax e comfort.

    Al momento dell’acquisto del 3008 noi consigliamo di fare un piccolo sforzo, ordinando anche il navigatore satellitare Wip Com 3D.

    Uno degli optional più costosi, ma assai utile per districarsi brillantemente nel traffico e di grande impatto visivo col suo design moderno.

    La 3008 ha evidenziato ottime sospensioni che danno la sensazione di guidare sul velluto in ogni situazione anche sulle terribili strade fatte di sanpietrini.

    Promossa a pieni voti per la tecnologia di bordo. L’interfaccia di comunicazione è intuitiva e graficamente appagante. Tanti dispositivi tutti di estrema utilità, uno su tutti il Dynamic Rolling Control che si occupa di mantenere una tenuta di strada sempre ottimale.

    Ma un encomio particolare va fatto obbligatoriamente al Grip Control ossia un sistema innovativo che va ad intervenire sul controllo della motricità. Questo pacchetto abbina un sistema antislittamento evoluto a pneumatici Mud & Snow.

    Disponibile come opzione, può essere scelto dai clienti che sono alla ricerca di un veicolo dalle accresciute capacità «off-road» con una motricità significativamente superiore rispetto ad un veicolo “classico”, qualunque sia il tipo di terreno da affrontare.

    Lo scopo del sistema è quello di ottimizzare la motricità delle due ruote anteriori attraverso un sofisticato sistema antislittamento (sviluppato in collaborazione con Bosch e brevettato) integrato all’interno del calcolatore dell’ESP. Cinque modalità di funzionamento vengono proposte al conducente: standard, neve, fuoristrada, sabbia, ESP disinserito, accessibili tramite un apposito comando sulla consolle centrale.

    Degno di nota anche l’Head-Up Display, il pannello che visualizza in trasparenza le informazioni relative a velocità, cruise control e distanza dall’auto che precede. Di certo una delle dotazioni più pratiche e innovative per questa categoria di veicoli, tanto da diventare lo strumento preferito nell’utilizzo quotidiano.

    Molto apprezzabile l’ampia visibilità anteriore grazie alla posizione rialzata del posto di guida, inoltre l’ampia apertura delle portiere e l’altezza dell’abitacolo rendono molto pratico e veloce l’operazione con i seggiolini o con l’allaccio delle cinture di sicurezza ai propri bambini.

    La Peugeot 3008 sorprende per lo spazio interno del suo abitacolo sia per i passeggeri che per i bagagli, considerendo le dimensioni esterne tutto sommato contenute.

    Per concludere, il crossover transalpino è un auto che abbina lo stile e la qualità dei materiali tipici di casa Peugeot ad una tecnologia avanzatissima.

    Mettiamoci infine gli ottimi motori, soprattutto i propulsori a gasolio e otteniamo un mix davvero buono. L’unico neo è forse l’aspetto esteriore della carrozzeria, molto personale che può anche non piacere.

    Però bisogna dire con grande obiettività che nel long test la 3008 si è dimostrata una fedele e spaziosa compagna di viaggio capace di fare tutto ottimamente e soddisfare ogni esigenza di guida.

    Fabio Porretta