Corea del Nord, minacce di guerra atomica contro le esercitazioni militari di Usa e Corea del Sud nel Mar di Giappone

La Corea del Nord ha minacciato di ricorrere ad una “potente dissuasione nucleare” di fronte alle esercitazioni militari di Stati Uniti e Corea del Sud, previste da domani nel Mar del Giappone. Pyongyang è pronta a una “guerra sacra di rappresaglia”, ha dichiarato nella notte l’agenzia ufficiale nordcoreana Kcna, che cita la Commissione per la Difesa nazionale. “Tutte queste manovre di guerra non sono nulla altro che pure provocazioni destinate a soffocare la Repubblica democratica popolare di Corea con la forza delle armi”, ha aggiunto l’agenzia. “L’esercito e il popolo della Repubblica democratica popolare di Corea si opporranno in maniera legittima con la loro potente dissuasione nucleare alle più importanti esercitazioni di guerra nucleare mai organizzate dagli Stati Uniti e dalle forze dei burattini sudcoreani”, ha minacciato l’agenzia Kcna. Ieri la Corea del Nord aveva minacciato una “risposta fisica” alle rappresaglie annunciate dagli Stati Uniti dopo l’affondamento della corvetta sudcoreana Cheonan, che Washington e Seoul attribuiscono a Pyongyang.

Gli Stati Uniti hanno annunciato nuove sanzioni contro Pyongyang che quest’ultima considera però “in violazione” della dichiarazione del 9 luglio delle Nazioni Unite. In quella occasione, il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite aveva condannato l’attacco, pur evitando di accusare direttamente Pyongyang. Il Consiglio Onu aveva chiesto l’adozione di “misure idonee e pacifiche” contro “le persone responsabili dell’incidente”, raccomandando di “evitare qualsiasi nuovo attacco o atto ostile contro la Repubblica di Corea (Corea del Sud, ndr) o nella regione”.

Apcom