Maltempo: abbattuta tromba d’aria in Veneto, gravi disagi e una vittima nel veronese

Roma, 24 lug. La tromba d’aria che si è abbattuta ieri in Veneto ha colpito soprattutto il padovano, il veronese, dove si conta anche una vittima, e la zona di Mestre. Nel padovano soprattutto Abano Terme, Montegrotto, Torreglia, la zona dei Colli Euganei, Albiniasego, e Padova città, qualche intervento anche nella zona del piovese. Da ieri sono circa 150 gli interventi dei vigili del fuoco del comando di Padova, al momento ne sono corso 8 e 50 in coda, spiegano dalla sala operativa. La maggior parte degli interventi ha riguardato tetti pericolanti, alberi caduti sopra case, “è stata una vera e propria tromba d’aria – spiegano i vigili – un disastro”. Non risultano feriti. Da ieri sono scesi in campo circa 120 uomini dei vigili del fuoco, oltre a quelli di Padova, sono arrivati in rinforzo da Treviso, Padova, Bologna e una squadra da Mestre per gli interventi solo nella provincia di Padova. Poi la tromba d’aria si è spostata verso il mare si è spostata verso il mare, colpendo soprattutto l’isola di Pellestrina, in provincia di Mestre. Nel veronese tutta la provincia è stata colpita, spiegano i vigili del fuoco, dalla zona del lago alla bassa, circa 60 gli interventi, soprattutto per tagliare piante pericolanti o rimuovere alberi abbattuti, grondaie e marmi divelti, vetri pericolanti o rotti, imbarcazioni spazzate via dagli ormeggi sul sul lago. E l maltempo ieri pomeriggio ha causato anche la morte di una persona a Zimella: in quattro sono stati travolti dal crollo del muro di un capannone, venuto giù a causa del forte vento, un uomo è morto, gli altri sono rimasti feriti in modo non grave.

Apcom