Pakistan, attacco con drone Usa: almeno 16 morti

ISLAMABAD- Almeno 16 persone sono morte e molte altre sono rimaste ferite nel distretto pachistano del Waziristan meridionale per l’attacco di un velivolo senza pilota (drone) statunitense che ha lanciato razzi sulla localita’ di Angora Adda. Lo riferisce GEO Tv. Secondo le informazioni disponibili, il drone ha lanciato una salva di cinque razzi su un edificio considerato rifugio di militanti del movimento clandestino Tehreek-e-Taliban (Ttp), causando morti e feriti. I soccorritori giunti sul posto hanno estratto dalle macerie i corpi di almeno 16 persone e trasferito in ospedale i feriti, molti dei quali sono in gravi condizioni.

Questa ennesima operazione realizzata dagli Usa con l’ uso di droni contro postazioni dei gruppi fondamentalisti antigovernativi coincide con l ‘arrivo a Islamabad del capo degli Stati maggiori americani, ammiraglio Mike Mullen, reduce da visite in Afghanistan ed in India. Ieri in una conferenza stampa a New Delhi, Mullen aveva ancora una volta denunciato la presenza di gruppi terroristici nelle zone tribali pachistane ed invitato il governo pachistano a accentuare la pressione soprattutto sul Waziristan meridionale e settentrionale. Le parole di Mullen sono state accompagnate dalla decisione del Dipartimento al Tesoro americano che ha imposto sanzioni su tre leader della Rete Haqqani, un gruppo che attacca continuamente le truppe afghane e internazionali in Afghanistan e che si ritiene abbia il suo quartier generale ne territorio tribale pachistano denominato Khyber Agency.

Fonte:  Ansa