P3, il cda del Credito cooperativo fiorentino si dimette in blocco dopo l’abbandono di Verdini

Denis Verdini

Tutto il Consiglio di amministrazione del Credito cooperativo fiorentino, la banca presieduta fino ad oggi da Denis Verdini, ha rassegnato “le proprie dimissioni irrevocabili”. E’ quanto si legge in una breve nota dell’Istituto diffusa al termine della riunione odierna, e dove si spiega che il Cda, “ribadendo di aver condiviso, fin dalle modalità di elezione, la gestione ordinaria e la totalità delle scelte, operate nell’esclusivo interesse della Banca e dei suoi soci”, esprime “la propria solidarietà al presidente dimissionario”.

Il coordinatore del Pdl Denis Verdini è arrivato in Procura a Roma accompagnato dai suoi avvocati Franco Coppi e Marco Rocchi. Verdini sarà ascoltato dal procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo nell’ambito dell’inchiesta sulla cosiddetta P3. Rispondendo ad una domanda di un cronista che gli aveva chiesto cosa aveva intenzione di dire ai pm Verdini ha semplicemente detto: “Voglio usare bene la mia voce”.
Fonte: Ansa