YouTube-Twitter-Flickr, la famiglia reale inglese condivide le foto: nessuna traccia di Lady Diana

    Avevamo iniziato a seguirli su Twitter @BritishMonarchy, poi li abbiamo visti su YouTube nel Royal channel, e ora potremo condividere con loro le foto su Flickr. La famiglia reale inglese sbarca sul popolare sito di creative commons: otre 600 foto d’archivio dei Windsor saranno visibili da domani sull’account reale www.flickr.com/photos/britishmonarchy.

    Ad annunciarlo è stata la Bbc che su internet propone una suggestiva selezione di scatti. Immagini rare, foto d’archivio della regina Elisabetta bambina, del principe Carlo e dei principini William e Henry. Completamente assenti, però, le immagini di Lady Diana. L’account su Flickr verrà aggiornato dopo ogni evento ufficiale. Già ora si possono vedere le fotografie dell’ultimo garden Party a Buckingham Palace, del 22 luglio. Oppure le immagini della cerimonia dell’Army Air Corps del giorno successivo.

    L’arrivo dei Windsor su Flickr è solo l’ultima puntata della storia tra la famiglia reale e le nuove tecnologie, di cui la regina è una grande fruitrice, nonostante i suoi 84 anni. Le cronache raccontano che Elisabetta abbia un cellulare e ascolti musica sul suo iPod.

    L’anno scorso il sito della famiglia reale è stato completamente rinnovato e in quell’occasione la regina si è registrata sul socialnetwork Twitter, e poco dopo ha creato anche il suo canale su youtube. «La regina si è sempre tenuta aggiornata sulle innovative tecnologie di comunicazione», afferma Buckingham Palace. Volendo competere con la famiglia Obama, però, secondo la Cnn – che così precisa nel dare la notizia – la Casa Bianca ha un flusso su Flickr dall’aprile 2009.

    Comunque sui social network non vi aspettate gossip. Gli assistenti della regina staranno ben attenti a condividere con noi le immagini “giuste”, solo quelle in cui la famiglia appare splendente e sorridente. Per le indiscrezioni dovremo sempre affidarci all’insistenza dei paparazzi inglesi. Eppure, anche se non saremo mai invitati al rinomato thè delle cinque, sarebbe bello che la tecnologia ci aiutasse a conoscere meglio le abitudini di una delle famiglie più chiacchierate del mondo.

    IlSole24Ore