Badante maltratta la sua accudita, anziana malata di Alzheimer schiaffeggiata brutalmente | Video Shock

Schiaffi a mano aperta, strattoni e percosse; il corpo della povera anziana trattato come quello di un burattino. Adesso a parlare sono i video, girati dalle  telecamere installate mercoledì 21 nell’abitazione dell’anziana . E’ una violenza così gratuita e brutale che non può che ripugnare. Carnefice è la badante, Maria Lucchesi, 39 anni, vicina di casa dell’anziana che avrebbe dovuto accudire. Sono stati proprio i video delle telecamere installate dalla polizia a far scattare il blitz durante il quale, alcuni giorni fa, la badante è stata arrestata , a Montignoso (Massa Carrara), accusata di maltrattamenti nei confronti dell’anziana, malata di alzheimer e non autosufficiente.

Le immagini dimostrano appunto le violenze della donna sulla 75enne: con un cucchiaio le dava un boccone e con la mano una sberla in pieno viso; poi altri due ceffoni, uno dietro alla nuca, uno in faccia; si vede anche la badante che cerca di sistemare l’anziana sul letto e, dopo averla adagiata, le infligge due pugni alla bocca dello stomaco. Secondo quanto dichiarato dagli inquirenti, non sarebbero nemmeno le immagini più forti. I video durano circa 5 ore.

Alla badante, 40 anni, italiana, oggi sono stati concessi gli arresti domiciliari. La donna, vicina di casa dell’anziana, durante l’interrogatorio di questa mattina si è avvalsa della facoltà di non rispondere. In base a quanto ricostruito dalla polizia, i maltrattamenti avvenivano nell’abitazione dell’anziana; le indagini sono partite da una denuncia della figlia della settantacinquenne, che aveva notato lividi sul corpo della madre, malata di alzheimer, inferma e non autosufficiente.

Mercoledì scorso, la squadra mobile di Massa ha posizionato quattro telecamere nella stanza da letto e in quella da pranzo dell’abitazione dell’anziana. Secondo quanto spiegato dalla procura, dopo nemmeno 24 ore è stato necessario il blitz: il giorno dell’arresto la badante avrebbe infatti ripetutamente inveito contro l’anziana; gli uomini della squadra mobile e della stradale di Massa erano in ascolto fuori dall’appartamento, così è scattato il blitz.

Il Video Shock:

LaNazione.it