Estate ad Amsterdam fra musei, musica, eventi e canali

    Sicuramente più affollata e caotica che nei freddi mesi invernali, ad agosto Amsterdam si colora di una luce nuova, nel segno di decine e decine di eventi, rassegne teatrali e cinematografiche, dal fine settimana dedicato alla comunità gay al festival nautico, e soprattutto tanta buona musica per tutti i gusti. L’estate in città entra nel vivo e offre ai turisti un ampio ventaglio di proposte culturali e di svago da affiancare ai tradizionali itinerari fra i ricchi musei e il labirinto di canali.

    Per cominciare, il primo week-end d’agosto, la capitale olandese celebra la comunità gay con il Gay Pride e la festosa sfilata seguita da festeggiamenti in strada e nei locali della città. La parata di Amsterdam è una delle più gettonate in tutto il mondo e attira più di 350 mila partecipanti ogni anno. Tante le iniziative collaterali collegate all’evento, dalla proiezione di pellicole dedicate alla comunità omosessuale a feste danzanti, fino a performance sportive.

    Festa grande, il 7 agosto, con Dance Valley, nello Spaarnwoude Recreation Ground, giunto alla sedicesima edizione. Dalle 11 del mattino, fino alle 23, tutti a ritmo di house e progressive con i migliori dj della scena internazionale. Sulla stessa lunghezza d’onda il Loveland Festival, che torna in città il 14 agosto.

    Si cambia completamente tono con il De Parade, rassegna teatrale che coinvolge altre grandi città d’Olanda (Rotterdam, L’Aia e Utrecht) e che tocca Amsterdam dal 6 al 22 agosto con decine di rappresentazioni nel Martin Luther King Park: spesso prevalgono la mimica e il linguaggio del corpo, quindi conoscere l’olandese non è essenziale per godere al meglio degli spettacoli. Parchi e piazze si trasformano in palcoscenici d’eccezione con dozzine di tendoni allestiti per strada. Ce n’è per tutti i gusti, anche una mini rassegna quotidiana pensata per i più piccoli. In genere le performance sono pensate ad hoc per la kermesse e durano in media mezz’ora. L’ideale è seguirne più d’una spostandosi in fra le varie location in battello fra i canali con brevi pause-ristoro.

    Di grande richiamo – dal 14 al 22 agosto – anche il Grachtenfestival, appuntamento annuale tutto dedicato alla musica classica con le esibizioni di volta in volta ospitate da luoghi d’eccezione per il loro retaggio culturale o per le fattezze architettoniche. Gli spettacoli anticipano in parte gli appuntamenti della prossima stagione concertistica, ma molti sono arrangiati proprio per la manifestazione estiva, occasione unica di visibilità anche per i giovani talenti.

    Omaggio, dal 19 al 23 agosto, all’inossidabile vocazione marinara olandese con il Sail Amsterdam, imponente rassegna che si svolge ogni cinque anni e richiama grandi velieri da tutto il modo: più di 600 le imbarcazioni attese per l’occasione. Tante le iniziative che coroneranno l’appuntamento: da non perdere la sfilata dei velieri e lo spettacolo pirotecnico dal mare che chiuderà l’evento. La maggior parte delle imbarcazioni è inoltre aperta al pubblico, gratuitamente, dalle 10 alle 17. A bordo oltre alle visite guidate anche spettacoli di musica e danza e lezioni per i più piccoli.

    L’ultimo fine settimana di agosto tutti i centri culturali della città offrono un’anteprima della stagione successiva con l’Uitimarkt, rassegna di musica e cultura che si svolge nei bacini portuali a est di Amsterdam. Nato come apertura della stagione culturale olandese, negli anni la kermesse si è trasformata in una vera e propria attrazione, con oltre 500 mila visitatori e duemila partecipanti. Tre i “palchi” principali: Museum Square, Leidse Square e Vondelpark.

    È in corso, e si protrarrà fino al 3 settembre, il Sunsets Film Festival (Informazioni e biglietti su www.eyefilm.nl/en), vera e propria istituzione della capitale olandese. Sfondo delle proiezioni il Vondelpark e la sua brezza estiva.

    Non distante, a poco più di mezz’ora d’auto da Amsterdam, dal 14 al 18 agosto, a Ijmuiden è di scena l’Havenfestival, appuntamento nautico e culturale insieme. Musica, arte, poesie e film le proposte nel suggestivo porto. A tre quarti d’ora di macchina dalla capitale si arriva invece a Zandvoort, dove dal 6 all’8 agosto c’è l’appuntamento annuale con il Festival del Jazz. Cuore della rassegna è Gasthuisplein, centro della cittadina, con talenti provenienti da tutto il mondo che regaleranno atmosfere indimenticabili.

    Tanti insomma i “pretesti” per approdare ad Amsterdam nel mese di agosto. Tra l’altro visitarne le innumerevoli attrazioni, dal Museo di Van Gogh ai tour in battello fra i canali, è ancora più facile seguendo le preziose indicazioni dell’applicazione gratis per iPhone, BlackBerry e altri telefonini “intelligenti” disponibile sul portale turistico I Amsterdam: in questo modo tutto è a portata di click o di touch, ristoranti, bar, pub, negozi, hotel, musei e perfino i siti dove è possibile connettersi gratuitamente a internet attraverso il WiFi.

    Ansa