Nuova BMW X3

    BMW svela in via ufficiale la nuova X3, uno dei modelli di maggior successo della casa bavarese che dal 2003, anno del suo debutto, è stato fino ad oggi commercializzato in oltre 600.000 esemplari.

    La seconda generazione dello Sports Activity Vehicle sarà presentato in pompa magna in occasione del prossimo Salone di Parigi. Per ora ci dobbiamo accontentare delle primissime immagini che sono state rilasciate su internet come ormai è diventato di consuetudine.

    Si tratta di un debutto molto importante e che avviene in un periodo storico delicato per il segmento dei SUV di fascia premium, dove il monopolio delle tedesche (Audi A5, BMW X3 e Mercedes GLK), è sempre più messo a repentaglio dai prodotti dei marchi meno blasonati in grado però di offrire buona qualità a prezzi molto più competitivi.

    L’unica arma a disposizione per i marchi d’eccellenza e quindi anche per Bmw, è quella di puntare ancora di più sulla qualità e sullo stile. Solo in questo modo potranno tener a bada i marchi generalisti che incalzano minacciosi.

    La nuova Bmw X3 ha uno stile tutto nuovo rispetto alla prima generazione, ma riprende chiaramente il family feeling Bmw, essendo l’impostazione stilistica basata su quella della sorella maggiore X5.

    Il nuovo modello non ha proprio nulla da invidiare alle altre sorelle. Anzi la nuova X3 prende spunto da esse facendo proprie le loro caratteristiche più indovinate, come il posteriore della X5 e le linee dinamiche e filanti delle fiancate della X1. Naturalmente mixandole stilisticamente con soluzioni più moderne.

    Le novità di maggiore interesse riguardano soprattutto l’abitacolo, quest’ultimo cresciuto grazie all’aumento delle dimensioni esterne del corpo vettura e del passo.

    L’X3 di seconda generazione misura infatti 465 cm in lunghezza (+8,3 cm), 188 cm in larghezza (+2,8 cm) e 171 cm in altezza (+1,2 cm), mentre il passo aumenta di 1,5 cm per raggiungere i 281 cm. Anche la capacità di carico aumenta rispetto al recente passato con un volume dichiarato tra i 550 e i 1.600 litri.

    I materiali e le rifiniture di plancia, consolle, quadro strumenti e sedili è al top come è tradizione consolidata di Bmw. Moltissime le personalizzazioni a disposizione del cliente anche più esigente.

    Sono tra gli optional: il Control Display del sistema di comando BMW iDrive, completamente integrato nella plancia con uno schermo da 8,8 pollici ad alta definizione, il climatizzatore automatico bizona, il tetto panoramico in vetro, i sistemi audio e di navigazione Professional con memoria a disco rigido, fino all’apertura automatica del portellone posteriore o alla telecamera di retromarcia.

    Enormi le novità tecnologiche messe a disposizione. Il nuovo suv bavarese dispone infatti della trazione integrale xDrive (sistema di terza generazione) con distribuzione della coppia motrice fra i due assi al 40/60 in condizioni standard, e fino al 100% in situazioni di scarsa aderenza.

    Nel 2011 verrà introdotto anche il Performance Control, sistema studiato per trasferire fino all’80% della coppia totale sulla ruota motrice esterna alla traiettoria – mentre l’interna viene frenata – in modo da facilitare la percorrenza in curva.

    Altro dispositivo di sicuro interesse, previsto come optional, è l’Electronic Damping Control che ha la funzione di intervenire sulla risposta di ammortizzatori, pedale del gas, sterzo e trasmissione secondo diverse modalità di funzionamento: Normal, Sport e Sport Plus.

    La nuova X3, oltre alla consueta trazione integrale permanente BMW xDrive a gestione elettronica, è dotata di un assetto e di uno schema di sospensioni completamente rinnovati. L’X3 ha anche il servosterzo elettromeccanico (EPS) con funzione di Servotronic e servoassistenza funzionante in dipendenza della velocità.

    Fra le altre novità tecniche, c’è il cambio automatico a otto rapporti, di serie sulla X3 xDrive 35i optional sulla xDrive 20d, abbinato per la prima volta con la funzione Start Stop automatico (comunque di serie sulla xDrive 20d manuale). Tutte le X3 sono poi dotate di Brake Energy Regeneration, di pneumatici a resistenza ridotta al rotolamento.

    Al lancio della nuova BMW X3, che ricordiamo è previsto a fine settembre, in occasione del Salone di Parigi, mentre la commercializzazione in Italia dovrebbe iniziare entro il 2010, la gamma motori sarà estremamente semplice con due soli propulsori: uno a gasolio ed uno a benzina.

    La versione d’accesso corrisponde a quella più interessante per il mercato italiano ed è la X3 xDrive20d, alimentata da un motore 2,0 litri quattro cilindri turbodiesel con basamento in alluminio e iniezione diretta di carburante Common-Rail che eroga una potenza massima di 135 kW/184 CV a 4000 g/min e mette a disposizione una coppia massima di 380 Newtonmetri tra i 1750 e i 2750 g/min.

    Le prestazioni sono molto interesanti con un tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h dichiarato in 8,5 secondi e una velocità massima di 210 km/h.

    L’alternativa benzina X3 xDrive35i è piuttosto esuberante visto che stiamo parlando di un 3 litri, biturbo (il TwinPower Turbo BMW), ad iniezione diretta di benzina e con sistema VALVETRONIC, che sviluppa 306 CV a un regime di 5800 g/min e genera una coppia massima di 400 Newtonmetri, disponibile a 1300 g/min, accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi. La velocità massima è di 245 km/h.

    La nuova BMW X3 è disponibile con la trasmissione automatica ZF ad otto rapporti (di serie per i 6L), mentre i quattro cilindri sono accostati ad un manuale sempre a sei innesti.

    Fabio Porretta