Accordo tra Youtube e Siae, previsto un compenso per gli autori dei brani musicali utilizzati nei video

Il colosso del web Google e la Società italiana autori ed editori hanno appena siglato un accordo in base al quale autori, editori e compositori iscritti alla Siae verranno pagati quando un loro brano musicale verrà utilizzato come colonna sonora di un video di Youtube. Manlio Mallia, direttore dell’area new media della Siae, ha precisato che l’accordo “segna un momento importante nell’attività di tutela” della Società. “L’obiettivo -ha proseguito ancora Mallia-  è assicurare agli autori e agli editori un compenso che tenga conto dell’intensità di utilizzo delle loro opere su una piattaforma molto popolare, che costituisce oggi uno dei principali veicoli di diffusione e di valorizzazione del repertorio musicale”. Soddisfatto anche il responsabile delle partnership di Youtube per l’Europa Christophe Muller. “L’accordo con la Siae -ha infatti dichiarato Muller- aiuta gli artisti rappresentati a guadagnare e può consentire a nuovi talenti musicali di emergere”.
Ancora ignoti i dettagli economici dell’intesa, che sarà valida fino al 31 dicembre 2012. Nei mesi scorsi Google ha concluso accordi analoghi anche in Spagna e Gran Bretagna. 

Tatiana Della Carità