Diego Armando Maradona non è più il ct dell’Argentina

Diego Armando Maradona non è più il commissario tecnico della nazionale argentina. La federcalcio argentina (Afa) ha deciso infatti di non rinnovare il contratto del ‘Pibe de Oro’ alla guida della selezione albiceleste, tre settimane dopo la disfatta contro l’Argentina (0-4) nei quarti di finale dei mondiali in Sudafrica. Lo ha annunciato ieri a tarda ora un portavoce. “Il comitato esecutivo dell’Afa, riunito al completo, ha deciso all’unanimità di non rinnovare il contratto di Diego Maradona alla guida della nazionale argentina di calcio”, ha dichiarato il portavoce dell’Afa, Ernesto Cherquis Bialo, durante una conferenza stampa. Maradona, che era in carica dall’ottobre 2008, sarà sostituito provvisoriamente dall’allenatore della nazionale Under 20 Sergio Batista per il prossimo incontro amichevole contro l’Irlanda, l’11 agosto a Dublino. Ma “non c’è alcuna urgenza” di nominare un selezionatore a tempo pieno, ha aggiunto Cherquis Bialo.

Secondo la stampa argentina, il favorito per la panchina dell’albiceleste è Alejandro Sabella, 55 anni, che con l’Estudiantes ha vinto in particolare nel 2009 la Coppa Libertadores, la Champions League del Sudamerica. La decisione di allontanare il Pibe de Oro giunge all’indomani di una riunione, a quanto sembra dai toni molto accesi, tra il presidente dell’Afa Juan Grondona e Maradona. Il dirigente avrebbe chiesto al tecnico di dare il benservito a una parte del suo staff per continuare, mentre Maradona aveva già dichiarato che era fuori questione allontanare qualcuno.

Apcom