Fine della fuga per i genitori di Anna Giulia: fermati in Svizzera

Fermati in Svizzera i genitori della piccola Anna Giulia, la bimba di cinque anni che era stata prelevata dalla casa vacanze nella quale si trovava a Marina di Massa il 16 luglio scorso. A darne notizia il legale della coppia, Raffaele Miraglia.
Gilda Fontana e Massimiliano Camparini che ora si trovano in stato di fermo nella caserma dei carabinieri di Massa e nelle prossime ore è previsto il loro interrogatorio di garanzia, sono infatti indagati dalla Procura con l’accusa di sottrazione di minore.
La coppia, per ordine del Tribunale dei minori di Bologna, aveva perso la patria potestà dal 7 agosto del 2008 e Anna Giulia era stata affidata ai servizi sociali. La sola possibilità che i genitori avevano di vederla era in occasione degli incontri protetti. Tuttavia, non essendosi rassegnati alla situazione, i due decisero di ‘rapire’ la bimba una prima volta lo scorso 5 marzo
Furono i numerosi appelli a ‘Chi l’ha visto’ da parte della nonna, la mamma del papà, e l’intervento degli agenti della Squadra mobile di Reggio Emilia a convincerli a consegnarsi. Poi la lettera al presidente della Repubblica e altri tentativi di richiamare l’attenzione sulla loro vicenda fino alla decisione di ‘riprendersi’ la piccola il 16 luglio.
Le suore del cenacolo Francescano, a cui la piccola era stata sottratta 12 giorni fa, non vogliono commentare il ritrovamento: ”Non possiamo dire niente, non vogliamo rilasciare dichiarazioni”, hanno risposto, contattate telefonicamente.

Fonte: Adnkronos