Ricerca, bere alcol, riduce gravità dell’artrite reumatoide

Bere alcol può non soltanto alleggerire i sintomi dell’artrite reumatoide, ma a quanto sembra riduce la gravità della malattia. E’ quanto emerge da una ricerca a riguardo.
Gli scienziati dell’Università di Sheffield hanno chiesto a due gruppi di persone, uno affetto e l’altro no dalla malattia, di fornire i dettagli sulle loro abitudini relativamente al bere. Hanno riscontrato che chi ha bevuto alcol più frequentemente, ha avuto meno dolore e rigonfiamenti alle articolazioni.
Gli esperti hanno tuttavia avvertito che questi dati non vanno interpretati come un via libera ad assumere più alcolici. Nello studio, 873 pazienti con artrite reumatoide sono stati messi a confronto con 1.004 persone non colpite dalla malattia. Ai due gruppi è stato chiesto con che frequenza avessero assunto alcolici nel mese a partire dall’inizio dello studio. Tutti hanno compilato un dettagliato questionario, sottoponendosi a lastre ed esami del sangue; un’infermiera ha esaminato inoltre le articolazioni.

Il dottor James Maxwell, consulente reumatologo e principale autore dello studio, ha illustrato i dati: “Abbiamo riscontrato che i pazienti che hanno assunto alcol con maggior frequenza hanno avuto sintomi meno accentuati rispetto a quelli che non hanno mai assunto alcol o lo hanno fatto molto di rado”. Le radiografie hanno evidenziato meno danni alle articolazioni, gli esami ematici hanno mostrato un minor livello di infiammazione e si è riscontrato meno dolore e rigonfiamento nelle articolazioni di questi pazienti.

Fonte: Apcom