Inter, ultime dal ritiro: Manchester City, stop a trattativa Balotelli. Eto’o chiede risultati per la prossima stagione

PHILADELPHIA – La trattativa c’è stata, ma per ora non ha dato i frutti attesi. Mario Balotelli, almeno per ora, resta un giocatore dell’Inter. Il club nerazzurro infatti non ha trovato l’accordo con il Manchester City.

ETO’O METTE LE COSE IN CHIARO – Intanto un altro attaccante dell’Inter, Samuel Eto’o, mette le cose in chiaro, mandando un preciso messaggio al nuovo timoniere dell’Inter. Una stagione di sacrificio per il bene della squadra si può anche accettare senza problemi, due probabilmente no. Anche se i risultati sono arrivati (trionfi in campionato, Tim Cup e soprattutto Champions League), l’attaccante camerunense vuol tornare a fare il lavoro per il quale il club nerazzurro lo ha ingaggiato la scorsa estate nell’ambito dell’operazione che ha portato Zlatan Ibrahimovic al Barcellona: in una parola segnare.

L’INTER MI HA PRESO PER SEGNARE” – “Il mio dovere è sempre stato quello di fare gol, e anche quest’anno spero di farne tanti – afferma il centravanti in un’intervista a Sky Sport -. Ho spiegato a Benitez che so segnare, l’Inter mi ha preso per questo. Posso anche difendere, ma io sono un attaccante”.
Toccherà quindi al tecnico spagnolo trovare una collocazione più “gradita” ad Eto’o, che con Josè Mourinho si è spesso sobbarcato un incredibile lavoro di copertura sulla fascia. “Ma Benitez è bravo e quindi – conclude l’ex Barcellona – troverà il modo per non farmi stare lontano dalla porta”.
MAICON E BURDISSO IN RITIRO – Rientrata a Philadelphia in serata dopo il pomeriggio trascorso a New York per l’evento Nike, l’Inter ha trovato in hotel i reduci dal Mondiale Sulley Muntari, Walter Samuel e Nicolas Burdisso, che hanno cenato insieme ai compagni. Poco più tardi hanno raggiunto l’albergo i brasiliani Julio Cesar, Lucio e Maicon. Quello dell’esterno destro, in particolare, era un arrivo atteso: con ogni probabilità Maicon è solo di passaggio a Philadelphia, visto che l’ipotesi Real Madrid (i blancos sono arrivati a Los Angeles per la seconda parte del ritiro) è sempre più concreta. Quanto a Burdisso, invece, nelle ultime ore si è fatta avanti pure la Juventus, ma resta sempre in piedi la possibilità di tornare alla Roma, soluzione gradita al giocatore argentino.
Rafa Benitez ha dunque il gruppo quasi al completo: all’appello manca il neo-sposo Wesley Sneijder, che farà rientro dalle vacanze direttamente in Italia e si unirà al gruppo ad Appiano Gentile.

CALIENDO: QUALCUNO GIOCA SPORCO – Di quella che è diventata ormai la ‘telenovela-Maicon’ ha parlato l’agente del brasiliano, Antonio Caliendo. “C’è qualcuno che sta giocando sporco su questa operazione – ha detto Caliendo a Calciomercato.it – ma i nodi prima o poi verrano al pettine. Io aspetto che qualcuno dia un atto definitivo alla questione. Il ragazzo ha un contratto con l’Inter e sappiamo che il presidente Moratti terrà in giusta considerazione Maicon e il prezzo del suo cartellino”. Caliendo ha poi aggiunto ai microfoni di Sky: “Sono qui in attesa, aspetto gli eventi, anche perché avendo parlato ancora ieri con Maicon siamo tranquilli. Lui ha ancora tre anni di contratto con l’Inter, non c’è ansia di doversi trasferire per forza”.

MORATTI: CALENDARIO? NE’ CRITICO NE’ PESSIMISTA – “A guardare così il calendario ogni partita mi sembra molto difficile. Naturalmente dipenderà dal momento nel quale affronteremo i nostri diversi avversari anche se ritengo che le partite, soprattutto quelle clou, siano ben distribuite”. Questo il commento rilasciato da Massimo Moratti a inter. it in merito al sorteggio del calendario della serie A 2010-2011. “Non possiamo però dimenticare che l’Inter avrà in più l’impegno importante della Champions League tra una gara e l’altra – ha proseguito il presidente nerazzurro -, non sono né critico né in alcun modo pessimista perché comunque le partite bisogna giocarle tutte”. “Comunque – ha concluso Moratti – mi sembra un calendario ben fatto”.

Repubblica.it