Maltempo: Disagi e piogge in Versilia, in serata temporali al Centro-Sud

Disagi e allagamenti si sono registrati in mattinata sul litorale toscano, in particolare in Versilia e in provincia di Pisa, dove dalle prime ore del mattino sta piovendo in maniera accentuata. A Viareggio e in altre località della Versilia si sono registrati allagamenti in negozi, scantinati e strade, con problemi alla circolazione.

Anche sul litorale pisano i vigili del fuoco sono intervenuti a causa di scantinati invasi dall’acqua, alberi caduti e strade allagate. A Marina di Pisa i pompieri hanno evacuato alcune persone rimaste bloccate in degli scantinati invasi dall’acqua. Un violento temporale si è abbattuto a partire dalle 13 anche su Firenze e zone limitrofe.
La pioggia abbondante delle ultime ore ha poi provocato l’allagamento di alcune strade a Vicenza causa dello straripamento dei pozzetti. Sono infatti arrivate alla centrale operativa del comando delle polizia locale segnalazioni di cittadini – ma anche degli stessi agenti impegnati in servizio di pattuglia – che riguardano viale della Pace, strada di Quintarello e le vie Zamenhof, Vecchia Ferriera e dell’Edilizia, nonche’ le localita’ Tormeno e Stanga.
E il nucleo perturbato di origine nord atlantica annunciato nella giornata di ieri, dopo aver raggiunto le regioni settentrionali, andrà ad interessare anche il centro e localmente il sud. Sulla base dei modelli disponibili il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un ulteriore avviso di avverse condizioni meteorologiche che prevede dalla serata precipitazioni da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale anche di forte intensità, in particolare sulle regioni nord orientali e a seguire sulle regioni centrali, specie sui settori appenninici.Da domani i fenomeni si estenderanno localmente anche alle regioni meridionali. I temporali saranno accompagnati da attività elettrica, forti raffiche di vento e locali grandinate. Il Dipartimento della Protezione civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile.

Adnkronos