Treviso, Crisi: Un disoccupato dichiara di voler vendere il suo rene trapiantato

Licenziato in seguito alla crisi un napoletano residente a Treviso Maurizio Arriviello, di 36 anni, ha annunciato di volere vendere il rene trapiantato per sostenersi economicamente. L’uomo, secondo quanto riporta il Corriere del Veneto, riferisce di non riuscire a trovare un lavoro per la sua malattia invalidante. Faceva la guardia giurata quando gli venne diagnosticata un’insufficienza renale cronica che superò, nel 2009, con un trapianto di rene. È aiutato dall’Usl 9, per i farmaci, e dal Comune di Treviso con un sussidio mensile, ma ha perso la pensione sociale. Maurizio aveva già fatto lo stesso annuncio a Rete Veneta il 4 giugno scorso.

Leggo.it