Usa, Al Gore, prove insufficienti riguardo alle accuse di “molestie sessuali”

La giustizia americana ha annunciato di aver rinunciato a procedere contro l’ex vicepresidente degli Stati Uniti Al Gore. Era accusato di molestie sessuali da una massaggiatrice, ma le prove presentate a suo carico non sarebbero sufficienti.’’La polizia di Portland ha già concluso la sua inchiesta e rinuncia a procedere per mancanza di prove credibili’’ si legge in una nota del viceprocuratore competente per il tribunale dell’Oregon.

Fonte: Ansa