Economia, Camera di Commercio di Milano: ‘Crescono le imprese che si occupano d’infanzia’

Nonostante la crisi e la diminuzione del numero di figli per famiglia nell’ultimo anno la produzione di beni e servizi legati alla prima infanzia e’ cresciuta del 3,1%. Sono infatti 12.765 le imprese italiane che si occupano dei bisogni di mamme e bebe’ rispetto alle 12.384 nel 2009. E’ quanto emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano sui dati del registro delle imprese al primo trimestre 2010. Le regioni piu’ specializzate? La Lombardia col 24% delle imprese attive come asili nido e il 57,1% delle fabbriche di carrozzine e passeggini, seguita dalla Campania con il 16,3% dei negozi per neonati e bambini (1.184 imprese) e il 26,1% delle scuole dell’infanzia e speciali (671). Il settore che e’ cresciuto di piu’ sono gli asili (2.871 imprese attive, +10,2% in un anno) e i negozi d’abbigliamento per bambini e neonati (7.281 imprese attive, +1,3% dal 2009) mentre rallenta la fabbricazione di carrozzine e passeggini per neonati che in un anno perde il 2,3%. Le regioni che tra 2009 e 2010 registrano le performance migliori: Molise (+10,6%), Lombardia (+7,8%) e Liguria (+5,5%).E tra le province italiane, e’ Napoli la regina dei baby settori con ben 1.098 imprese attive (8,6% del totale italiano di settore); seguono Roma con 898 imprese (7%) e Milano con 544 imprese (4,3%). Ma a crescere di piu’ tra 2009 e 2010 sono Vercelli (+21,4%), Rovigo (+19,4%), Rieti (+19%) e Varese (+18,9%).

Adnkronos