Mostra cinema Venezia, Cineteca nazionale: retrospettiva sulla comicità

Come tradizione la Cineteca Nazionale anche quest’anno organizza la retrospettiva della Mostra di Venezia.’La situazione comica’ (1910-1988), curata da Marco Giusti, Domenico Monetti e Luca Pallanch, comprende una duplice programmazione: 19 film – pi— tre episodi e un ciclo, a cura della Cineteca di Bologna, di comiche del muto – e poi sette film con il passaggio dalla comicità… puramente cinematografica a una commistione di linguaggi fra cinema e televisione.
Tutti i film proposti sono in pellicola e molte copie sono state ristampate per l’occasione partendo dai materiali esistenti in Cineteca oppure messi a disposizione dagli aventi diritto.

ALCUNI FILM
– Tra questi c’e’ ‘Botta e risposta’ (1950) di Mario Soldati con Louis Armstrong che si esibisce con la sua orchestra e con numerosi cantanti e ballerini americani. Prodotto da Dino De Laurentiis, sceneggiato da Giovannini e Garinei, Steno, Monicelli, Maiuri e Marcello Marchesi, Š un film corale in cui spicca la presenza, prima della serie di Don Camillo, di Fernandel, un pellegrino che giunge a Roma da Parigi per l’Anno Santo. Accanto a lui Nino Taranto, Enrico Viarisio, Dante Maggio, Isa Barzizza, Renato Rascel, Carlo Dapporto, Claudio Villa. C’e’ poi ‘L’eroe sono io’ (1952) di Carlo Ludovico Bragaglia, variante comica de Lo sceicco bianco di Fellini: Righetto (Renato Rascel) vende gelati a Villa Borghese e sogna di diventare un divo dei fotoromanzi, ma non Š all’altezza di Bob D’Alba (Achille Togliani).

L’Italia del dopoguerra riprende a sognare con i suoi improbabili eroi e scenografie di cartapesta.

Fonte: Ansa