GUERRA IN AFGHANISTAN / Obama, contro i terroristi di Al Qaeda nessun cambio di strategia

GUERRA IN AFGHANISTAN – Non servono cambiamenti di strategia nella guerra contro il terrore in Afghanistan e in Pakistan, grazie all’intensificazione delle operazioni contro i talebani e al-Qaeda. A dichiararlo il presidente americano Barack Obama, durante la consegna dell’ultimo rapporto sul conflitto. ”Continueremo a implementare le forze di polizia come definito a dicembre e non riteniamo che al momento servano altre misure”, ha affermato il Presidente.

”Mentre il Congresso continua la sua riflessione sul cammino da percorrere in Afghanistan e in Pakistan, voglio sottolineare ancora una volta l’interesse della nostra nazione nel successo di questa politica”, ha aggiunto.

Alla fine di un riesame della politica adottata in Afghanistan, Obama aveva annunciato nel mese di dicembre l’intenzione di inviare altri 30 mila soldati nel Paese per imprimere una svolta decisiva alla guerra, avvertendo che nel luglio 2011 iniziera’ il ritiro. Obama rivalutera’ la strategia in Afghanistan entro la fine dell’anno, ma ancora una volta, non e’ attesa nessuna modifica sostanziale.

Fonte: Asca