NAPOLI / De Laurentiis, il presidente parla delle convocazioni in nazionale: “Maggio e Dossena non sono stati chiamati? Menomale”

NAPOLI DELAURENTIIS – Torna a parlare del suo Napoli il presidente Aurelio De Laurentiis, 24 ore dopo il successo contro la Roma che ha proiettato gli azzurri al secondo posto in classifica al fianco delle due milanesi. Attualmente a Lione dove è impegnato nella presentazione del restauro del primo Amici Miei, il patron partenopeo prosegue nella sua azione di low profile: “Primato? Non voglio fare false promesse ai nostri tifosi – ha dichiarato a Marte Sport Live -. È ovvio che ce la giocheremo fino alla fine, è la nostra filosofia di lavoro e oramai la conoscete tutti. Da qui a dire, vinciamo tutto, ce ne vuole. Mi sembrano proclami superficiali, il campionato è lungo, le partite sono tante, siamo al primo anno di esperienza in Europa. Bisogna essere coscienti delle difficoltà”. Il lavoro di mister Mazzarri però, fino a questo momento è stato eccellente: “E’ uno che fa esprimere al massimo il materiale che ha a disposizione. Siamo allineati al 100%”. Sulla non convocazione in nazionale di Maggio e Dossena: “Egoisticamente – prosegue De Laurentiis – dico meno male. Altrimenti non avremmo avuto nessuno in questa settimana, ma dico ai vari Maggio e Dossena di stare tranquilli, prima o poi arriverà la chiamata anche per loro”. Infine, una battuta su Edy Reja, ex tecnico del Napoli e attualmente condottiero di una Lazio prima in classifica: “Mi fa piacere, è stato con noi. Ma adesso siamo avversari, l’azzurro deve prevalere sul biancoceleste. Speriamo di poter fare entrambi un buon campionato

Fonte: Tuttomercatoweb.com