SAKINEH / Vaticano, i figli della donna iraniana chiedono aiuto al Papa

SAKINEH –  I figli di Sakineh Mohammadi Ashtiani, la donna accusata di adulterio e assassinio del marito e che rischia di esser lapidata in Iran, hanno chiesto aiuto al Vaticano per salvare la madre. Il figlio della 43enne iraniana, Sahideh Ghaderzadeh, ha aggiunto di considerare la possibilità di chiedere asilo politico in Italia, a causa delle minacce che dice di aver ricevuto. “Abbiamo chiesto aiuto all’Italia, ad altri governi dell’Europa e a tutti i cittadini europei che aiutino mia madre. Abbiamo anche chiesto l’aiuto del Papa“. La famiglia di Sakineh ha denunciato di aver ricevuto nelle ultime settimane varie telefonate, probabilmente di membri dei servizi segreti, in cui si minacciava l’eventualità di un arresto.
La condanna a morte di Sakineh ha innescato un’ondata di proteste in tutto il mondo, tanto che il regime è stato costretto a sospendere la sentenza, spiegando che è ancora in corso di revisione. La vicenda ha anche aperto un’aspra polemica all’interno del regime iraniano, con dichiarazioni contrastanti tra l’esecutivo e il potere giudiziario.

Fonte: Agi