FECONDAZIONE / Filomena Gallo, per le coppie italiane si avvicina la possibilità di avere un figlio in patria

FECONDAZIONE – Per le coppie italiane con problemi di sterilita’ si avvicina la possibilita’ di realizzare il loro desiderio di avere un figlio anche in Italia, senza piu’ viaggi della speranza, ricorrendo alla fecondazione eterologa “come avveniva prima del 2004, anno in cui e’ entrata in vigore la legge 40”. Ne e’ convinta Filomena Gallo, da anni impegnata nella difesa dei pazienti sterili e avvocato della coppia il cui caso ha portato il tribunale di Firenze a rinviare la legge 40 alla Consulta per dubbio di incostituzionalita’ del divieto di fecondazione eterologa. “Ho piena fiducia nell’operato dei magistrati – dice Gallo all’Adnkronos Salute – perche’ il divieto alla fecondazione eterologa non ha fondamento ne’ giuridico, ne’ scientifico”. Ora finalmente “centinaia di coppie italiane che hanno perso il loro potere riproduttivo, purtroppo per malattie o per cure a cui si sono sottoposte, potranno realizzare il loro desiderio di essere genitori in Italia”.

Adnkronos