FRANCIA / Sexion d’Assaut insulta gay, proteste delle associazioni mentre città annullano concerti del gruppo rap che porge ufficialmente le sue scuse

FRANCIA – Il gruppo di rapper francesi Sexion d’Assaut, molto popolare tra gli adolescenti, si è visto annullare una lunga serie di concerti per i pesanti insulti omofobi pronunciati dal suo leader, Lefa, che oggi ha presentato le scuse.
Poco fa, il comune di Saint-Cyr-sur-Loire, vicino a Tours, ha annullato un concerto del gruppo, attualmente in tournée, per ”proteggere l’ordine pubblico”.
Un’iniziativa simile a quella presa nei giorni scorsi da altre otto citta’ della Francia, tra cui Marsiglia, Clermont-Ferrand, Strasburgo. Questa pioggia di annullamenti è giunta dopo una controversa intervista di Lefa, leader del gruppo parigino, al giornale International Hip Hop.
”Per un po’ di tempo, abbiamo molto attaccato gli omosessuali perché siamo omofobi al 100% e lo ribadiamo”, aveva affermato, aggiungendo: ”Il fatto di essere omosessuali è una deviazione non tollerabile”.
Parole che hanno scatenato l’indignazione di numerose associazioni per la difesa dei gay, ma anche della Lega dei diritti umani (Ldh) e del partito comunista.
Oggi il gruppo ha finalmente chiesto scusa. ”Ho utilizzato una parola molto pesante, molto grave, di cui non mi rendevo conto, ho capito che ciò significa odio e aggressività verso gli omosessuali e posso assicurarvi che nessun membro di Sexion d’Assaut è omofobo”, ha affermato oggi il leader del gruppo.
Sexion d’Assaut ha conquistato la top 10 delle vendite in Francia con il suo primo album ”L’Ecole des points vitaux”. Il gruppo è stato inoltre selezionato per gli Mtv Music Award, previsti per il 7 novembre a Madrid.

Fonte: Ansa