LE IENE SHOW / Melita Toniolo, la veneta diventa cam girl in un servizio del programma

La bellissima Melita Toniolo

LE IENE SHOW – Mercoledì 6 ottobre torna l’appuntamento con “Le Iene Show” alle 21.10 su Italia 1. Gli inviati dell’ormai collaudato trio Luca e Paolo e Ilary Blasi indagano su un nuovo fenomeno del web: la Chatroulette e coinvolgeranno due sex symbol, Francesca Fioretti e Melita Toniolo. Mentre Elena Di Cioccio scova un presunto plagio di Gigi D’Alessio. Senza dimenticare l’intervista al ministro della Salute Ferruccio Fazio.

La Chatroulette è una videochat nata alla fine del 2009 a cui si accede in completo anonimato, composta da 2 finestre: la propria e quella scelta in modalità random dal sistema ChatRoulette fra i milioni di utenti in linea nel mondo. Per cambiare interlocutore basta cliccare “prossimo” o “next” e ricercarne subito un altro per chattare. La Iena Jacopo Morini ha monitorato questo sito per 24 ore, annoverando tra la maggior parte degli iscritti ragazzi, anche molto giovani, che compiono “atti osceni e compromettenti”.

Da qui la volontà delle Iene di debellare questa “consuetudine” affidando una missione impossibile a due sex symbol, Francesca Fioretti e Melita Toniolo: le due ragazze si sfideranno a un gioco chiamato “Su le mani” e videochattando, dovranno convincere il maggior numero di utenti ad astenersi da questi atteggiamenti scabrosi e ad…alzare le mani. Non solo.

La Iena Elena Di Ciocco va a trovare Gigi D’Alessio per indagare sull’originalità della sua canzone intitolata “Libero”, prima traccia del suo ultimo album “Semplicemente sei” uscito a giugno 2010. Dalle ricerche effettuate dalle Iene, infatti, risulta che la parte iniziale e il ritornello di questo brano prendano in gran parte spunto dal successo di Bryan Adams “When you’re gone”. Dopo aver ascoltato le due canzoni, il cantante napoletano ammette un’effettiva somiglianza tra i due brani e gli viene, quindi, inflitta una divertente punizione: le Iene lo obbligano a cantare sulla base di “Libero” il testo in inglese del brano di Adams. D’Alessio, divertito, non sapendo nulla della lingua anglosassone, offre una nuova versione napoletanizzata di “When you’re gone”.

Mentre Giulio Goria intervisterà il ministro della Salute Ferruccio Fazio sulla sclerosi multipla e i ritardi di sperimentazione della nuova cura.

Fonte: tgcom