MALTEMPO / Genova, riprendono le ricerche dell’operaio disperso

MALTEMPO – Sono riprese stamani alle 6,30 le ricerche di Paolo Marchini, l’operaio di 44 anni disperso da lunedì, quando a Genova si è abbattuto un nubifragio che ha provocato un’alluvione. Nel tardo pomeriggio di ieri i ricercatori a terra hanno trovato nella cava di Paninaro, dove l’uomo lavorava, la sua giacca ed il suo orologio. Era già stata trovata la sua moto non lontano dal posto di lavoro. L’ipotesi degli inquirenti è che l’uomo in sella alla sua moto sia stato travolto da un’ondata di fango e detriti conseguente all’esondazione del torrente Chiaravagna e che sia stato sommerso o trascinato a valle. I suoi effetti personali erano stati rinvenuti nella sala mensa della cava martedì mattina dai colleghi che avevano lanciato l’allarme. Intanto si registrano problemi alla viabilità sempre nella zona di Sestri Ponente. Via Merano, strada di scorrimento che conduce dal ponente in centro, è stata interdetta alle moto a causa delle molte cadute determinate dalla presenza di fango a terra. I vigili del fuoco hanno ripreso il lavoro di pulizia, smussamento dei detriti e prosciugamento di fondi allagati.

Fonte: Agi