MOGLIE PRESA A MARTELLATE / Cagliari, marito riduce coniuge in fin di vita per gelosia

MOGLIE PRESA A MARTELLATE – E’ stata la gelosia a scatenare la violenza di un bracciante agricolo contro la moglie, ridotta stamattina in fin vita a colpi di mazzetta da muratore nella sua abitazione a Elmas, alle porte di Cagliari. Lo hanno ricostruito gli inquirenti dopo l’arresto dell’uomo, Massimiliano Nonnis, 39 anni, nativo di Sestu poi trasferitosi a Elmas con la famiglia.

Quando i carabinieri lo hanno fermato stava andando da alcuni parenti a Sestu, convinto, pare, di aver ucciso la moglie. La donna invece era agonizzante in casa, vicino a lei la figlia di 17 anni rimasta leggermente ferita nella colluttazione seguita al violento litigio tra i due coniugi.

Le condizioni della moglie, che ha 35 anni ed e’ ricoverata all’ospedale Brotzu di Cagliari, sono gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Fonte: Ansa