OMICIDIO SARAH SCAZZI / Taranto, previsto per le 12 l’interrogatorio di garanzia con la convalida del fermo di Michele Misseri

OMICIDIO SARAH SCAZZI – E’ previsto alle 12 al Tribunale di Taranto, dove arrivera’ scortato, l’interrogatorio di garanzia con la convalida del fermo di Michele Misseri, l’uomo di 57 anni che ha confessato di essere l’autore dell’omicidio della nipote, Sarah Scazzi, 15 anni. L’uomo e’ difeso dall’avvocato di ufficio, Daniele Galoppa, che e’ stato chiamato l’altra notte nella caserma del Comando provinciale dei carabinieri del capoluogo jonico, dopo che la posizione di Misseri, durante un lunghissimo interrogatorio, e’ passata da persona informata sui fatti a indagato e che lo stesso zio di Sarah ha condotto gli inquirenti nel luogo dove aveva nascosto il cadavere nelle campagne di Avetrana. A quanto si apprende ieri mattina Misseri ha voluto presenziare al momento del conferimento dell’incarico al medico legale che si occupa dell’autopsia, il professor Luigi Strada della Cattedra Universitaria di Medicina legale dell’Universita’ di Bari. Lo zio di Sarah e’ accusato di sequestro di persona, omicidio e occultamento di cadavere.

Adnkronos