USA / Obama, la Casa Bianca saluta James Jones: il Consigliere per la sicurezza nazionale lascia l’incarico

Il presidente degli Usa Barack Obama

USA – Barack Obama continua a perdere pezzi. Dopo le dimissioni del capo di gabinetto Rahm Emanuel per candidarsi a sindaco di Chicago, anche il Consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca James Jones ha deciso di lasciare l’incarico. La sua partenza era attesa per la fine di quest’anno, ma voci insistenti dicono dietro la decisione di Jones ci sono dei malumori: il consigliere lamentava di non essere considerato un membro della cerchia ristretta del presidente americano. Jones aveva coperto un ruolo fondamentale nella revisione della strategia di guerra in Afghanistan e Pakistan. Nei giorni scorsi era stato al centro dell’attenzione perché citato da Bob Woodward, autore de “Le Guerre di Obama”, un resoconto sulle decisioni interne sulla politica nei due Paesi dove gli Usa conducono la guerra al terrorismo.
  L’incarico sarà ora preso dal vice di Jones, Tom Donilon e il passaggio di consegne avverrà  in una cerimonia a Rose Garden in cui saranno presenti entrambi insieme ad Obama. Il presidente Usa il mese scorso aveva già perso il consigliere economico Christina Romer, mentre Larry Summers aveva annunciato che a fine anno lascerà la direzione del Consiglio economico nazionale. A maggio inoltre si era dimesso il capo dell’intelligence nazionale Dennis Blair. Donilon è un sostenitore accanito del “riequilibrio” della politica estera americana, che consiste nel liberare rapidamente le forze in Iraq e concentrarsi maggiormente su altre sfide come l’Iran e la Cina. Sulla guerra al terrorismo il nuovo Consigliere sostiene che gli Usa non possono impegnarsi in una “guerra infinita”. Non a caso Donilon ha fortemente difeso la scelta di Obama di rispettare i termini del ritiro dall’Afghanistan.

Fonte: Agi.it