BENTIVOGLIO CERCA LA FIDUCIA DEI TIFOSI / “Voglio trasformare i fischi in applausi”

BENTIVOGLIO CERCA LA FIDUCIA DEI TIFOSI

“Sì, questa è la cosa più importante. Perchè anche la tua situazione personale passa in secondo piano, davanti alle ragioni del gruppo. I risultati ci dicono che siamo partiti bene, meglio fuori casa che in casa, ma questo è uno degli aspetti da migliorare. Lo sappiamo, lo faremo”
” Io non mi rimprovero niente sul piano dell’impegno, del sacrificio, della partecipazione. Ci sono, lavoro seriamente, faccio tutto per dare il massimo, purtroppo non sempre mi riesce. E mi dispiace, per me stesso, per la gente, la società, per il mister, i compagni”
La frase “fiducia a Bentivoglio l’ho sentita, l’avverto ed è anche questo un motivo che mi stimola a dare il massimo. Però, non vorrei neppure si equivocasse su quello che succedeva l’anno scorso. Ho sempre rispettato le scelte, perchè è giusto che un allenatore abbia le proprie idee e cerchi di portarle avanti. Punto. I fischi non fanno mai piacere, ma la gente paga il biglietto ed è giusto che esprima quello che sente. No, non penso che questo mi condizioni, quando sei in campo pensi a giocare, non a quello che dice la gente. Anzi, se devo essere sincero, credo che questi fischi rappresentino uno stimolo forte a dare ancora di più. Vorrei farli diventare presto degli applausi. Le critiche a volte fanno anche bene. Te l’ho detto, io sono il primo a pretendere molto da me, a sapere cosa posso dare e a rendermi conto di non averlo ancora dato. Io credo che ognuno di noi sappia benissimo se ha giocato bene o male, prima ancora del giudizio del pubblico. A volte anche questo ti serve a crescere, a migliorare”

Matteo Fantozzi