CORIONI A 360° / Eder è un campione, deluso da Diamanti. Questo non è un calcio più pulito

CORIONI A 360° –

“Quello di oggi è un calcio che vuole essere più pulito: anche oggi se il Brescia gioca alla pari con il Milan perde al novanta per cento, ma un tempo perdeva anche se giocava meglio, perché lo facevano perdere. Ora la sudditanza psicologica gli arbitri cercano di non averla più, prima non solo non cercavano di liberarsene, anzi erano costretti ad averla. Erano costretti ad ascoltare qualcuno perché sennò non arbitravano”.
Su Eder : “E’ un campione e il nostro calcio difficilmente poteva immaginare dove poteva arrivare un giocatore che non ha mai giocato in Serie A: ho pianto tantissimo perché è costato molto, ma alla fine abbiamo trovato il modo di farlo arrivare”.
Su Diamanti: “Cosa mi ha combinato questa domenica (si riferisce al rosso costatogli tre giornate di stop, ndr). E’ un giocatore più dotato di altri, ma i giocatori più dotati devono essere anche più umili degli altri, devono essere di esempio sennò non vengono aiutati. Non è stato espulso perché è un fuoriclasse, è stato espulso perché ha chiacchierato troppo”.

Matteo Fantozzi