MAFIA / Piero Grasso, burocrazia ostacola lotta alla criminalità organizzata

MAFIA – “Bisogna -ha spiegato Grasso- superare i passaggi burocratici che rallentano l’azione di risposta degli Stati alla criminalita’ organizzata. Questo si puo’ fare solo attraverso una collaborazione diretta tra gli organi di polizia, tra la magistratura, accelerando i passaggi burocratici che oggi correttamente le varie legislazioni impongono, come il sistema delle rogatorie internazionali che prevede una serie di passaggi attraverso i vari ministeri, per poi arrivare all’utente finale con un ritorno che prevede tanto tempo”. Secondo il capo della procura nazionale antimafia, occorre “accelerare le indagini e farle contemporaneamente mentre si svolgono, se no poi e’ troppo tardi,ci vuole un certo pragmatismo che superi le formalita’ e le regole. Vista la gravita’ del pericolo, credo che sia venuto il momento che le dichiarazioni d’intenti siano tradotte in atti concreti, in modo che la comunita’ internazionali, nel rispetto dei diritti di garanzia, possa resistere a aggressioni di criminali senza scrupoli, senza fede e senza patria”.

Fonte: Agi