SALT / Cinema, Angelina Jolie nei panni di un’agente Cia

SALT – Se negli anni Novanta il famoso ritornello era “Chi è Keyser Söze?”, dal 2010 in molti inizieranno a chiedersi “Chi è Salt?”. In questo action thriller prodotto dalla Columbia e diretto dall’australiano Phillip Noyce (Ore 10 calma piatta, Il Santo, Il collezionista di ossa), Angelina Jolie è Evelyn Salt, un’ufficiale della CIA. Per lei la solita routine da agente segreto, almeno fino a quando un disertore la accusa di essere una spia russa. Scatta a questo punto il piano di fuga dell’agente Salt, che si ritrova ad essere incastrata e a dover fuggire dai propri colleghi. Gli sforzi di Salt per provare la sua innocenza non fanno che alimentare i dubbi sui suoi moventi e mentre la caccia per scoprire la verità dietro la sua identità continua, rimane una domanda: “Chi è Salt?”.

Angelina torna così ad un ruolo d’azione dopo aver interpretato la parte della signorina Smith a fianco di Brad Pitt. Noyce riprende una struttura a lui familiare come quella dell’identità confusa; in The Quiet American i servizi segreti si mescolavano con i vietnamiti nella prima guerra d’Indocina, mentre il perfetto esempio di identità multiple è incarnato dal trasformista Val Kilmer in Il Santo.

Il ruolo del protagonista era stato inizialmente ritagliato per Tom Cruise ma i produttori della Columbia hanno poi cambiato idea, forse per la presunta somiglianza con Ethan Hunt di Mission Impossible o forse, come sostengono i classici gossip anti-Cruise, perché l’attore sarebbe troppo vecchio per un ruolo del genere.

Fonte: Mymovies.it