SARAH SCAZZI / Osservatorio sui Diritti dei Minori, dure critiche alla trasmissione Domenica 5

SARAH SCAZZI – ”Al dibattito non avrebbe dovuto partecipare, per nessuna ragione al mondo, una minorenne, né tantomeno un talk show domenicale in piena fascia protetta può trattare un tema cosi’ doloroso e scabroso”: è quanto dichiara il sociologo Antonio Marziale, presidente dell’Osservatorio sui Diritti dei Minori e consulente della Commissione Parlamentare per l’Infanzia, in relazione allo spazio che Domenica 5 ha deciso di dedicare alla morte di Sarah Scazzi.

Per Marziale: ”La presenza in studio dei genitori della minorenne non basta a giustificare una lesione gravissima alla legge che regolamenta il rapporto tra Tv e Minori e che, all’art. 1.1, impone il divieto alle emittenti di affrontare con i minorenni argomenti scabrosi”. Il presidente dell’Osservatorio continua: ”Chiedo al Ministro delle Comunicazioni, Paolo Romani, al presidente dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, Corrado Calabrò e alla presidente della Commissione Parlamentare per l’Infanzia, Alessandra Mussolini, di occuparsi di quanto accaduto, che ha scatenato un’orda di proteste da parte degli utenti. Chiedo altresì al Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, di voler accertare che quanti sono preposti ad applicare le normative vigenti in tema di tutela dei minori facciano il loro dovere”.

Fonte: Ansa