La Serbia vince la sua prima Coppa Davis. Novak Djokovic e compagni fanno impazzire di gioia Belgrado

Novak Djokovic

COPPA DAVIS A SERBIA

– BELGRADO, 5 DIC – La conquista da parte di Novak Djokovic e compagni della prima Coppa Davis per la Serbia ha fatto esplodere la gioia nelle strade di Belgrado, dove sono in corso festeggiamenti con caroselli di auto e tifo da stadio. ‘Srbija, Srbijà (con l’accento sulla a) scandiscono a gran voce migliaia di giovani impazziti di gioia che sventolano il tricolore bianco-blu-rosso della Serbia. Centinaia di auto a clacson spiegati stanno attraversando le vie del centro, che è stato chiuso al traffico. Imponente il concentramento di tifosi a Piazza della Repubblica, nel centro storico, tradizionale luogo di raduno per celebrare eventi di festa. Fu lì che la scorsa estate si festeggiò la vittoria della Serbia sulla Germania (1-0) ai Mondiali di calcio in Sudafrica. Allora pioveva a dirotto, questa sera fa freddo, ma la voglia di celebrare i successi sportivi della Serbia è troppo forte per farsi condizionare dalle condizioni meteo. Tanti i petardi esplosi a significare la gioia immensa di un popolo, che nello sport e nelle vittorie dei propri colori trova lo sfogo a tanta frustrazione legata alla condizione della Serbia, un paese fiero e orgoglioso ma politicamente in ritardo in fatto di integrazione europea, sorvegliato speciale della comunità internazionale che lo incalza sulla cattura degli ultimi due criminali di guerra, Ratko Mladic e Goran Hadzic. Finora tutto si svolge nella calma, sotto la sorveglianza delle forze di polizia, e l’atmosfera è pacifica e festosa.

Ansa