Alluvione in Australia: coltivazioni distrutte e migliaia di evacuati

ALLUVIONE IN AUSTRALIA – Dopo un periodo di lunga siccità le piogge torrenziali si sono abbattute sulla parte orientale dell’Australia e hanno costretto migliaia di persone ad evacuare dalle loro case, a causa dei fiumi in piena che hanno travolto abitazioni e raccolti. Le perdite economico-agricole sono state stimate intorno ai 350 milioni di euro e, come se non bastasse, imperversa la peggior invasione di locuste degli ultimi trent’anni, favorite dalle condizioni climatiche.

L’Associazione dei coltivatori di cereali riferisce che il maltempo ha devastato i raccolti attraverso gli stati di Queensland, Nuovo Galles del sud e Victoria e che le previsioni del raccolto nazionale si riducono da 25 a 22 milioni di tonnellate, con inevitabili rincari nei prezzi di molti generi alimentari. In numerose province è stato dichiarato lo stato di calamità naturale e una dozzina di fiumi vengono monitorati per un imminente rischio di inondazione di territori circostanti.

Luigi Ciamburro