Il presidente della Camera Fini al liceo Orazio di Roma: “L’elettore non capisce e non vota chi non è coerente”

FINI LICEO ROMA – Il presidente della Camera, Gianfranco Fini, rispondendo ad una studentessa del liceo Orazio di Roma che chiedeva quanta distanza c’è tra il dire e il fare in politica, ha detto: “Senza comportamenti coerenti tra il dire e il fare, dopo un pò la pubblica opinione non ti capisce”.

“Comportamenti all’insegna della massima spregiudicatezza vengono prima o poi censurati dai cittadini con una perdita di fiducia: non ti votano”, ha evidenziato Fini.

“Sui grandi valori come l’unità nazionale e la libertà non ci può essere tatticismo”, quel tatticismo che invece in politica “ci può essere su qualcosa di contingente, mai su qualcosa di strategico”, ha concluso.

Luca Bagaglini