Il Brasile ridurrà dell’80% la deforestazione dell’Amazzonia prima del 2020: a prometterlo il presidente Lula

RIDUZIONE DEFORESTAZIONE AMAZZONIA – Il presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva lo ha promesso e con tutte probabilità manterrà il suo impegno: prima del 2020 il Brasile ridurrà la deforestazione in Amazzonia dell’80% .
Come ricorda lo stesso Lula nel suo programma radiofonico Caffè col Presidente la devastazione della foresta amazzonica è stata nel 2010 di 6.400 chilometri quadrati, il 13,6% in meno rispetto al 2009.
Dati confortanti in linea con gli impegni internazionali del Brasile riguardo alla salvaguardia dell’ambiente e alla riduzione delle emissioni di gas per l’effetto serra.
“Sono molto felice perchè abbiamo ottenuto un successo straordinario nella diminuzione della distruzione della selva amazzonica”, dichiara Lula che non partecipa al vertice di Cancun sui cambiamenti climatici.
“Quando siamo stati a Copenaghen nel 2009 abbiamo proposto di diminuire del 39% le emissioni di gas per l’effetto serra nel 2020 e dell’80% il disboscamento dell’Amazzonia – conclude Lula – Il Brasile raggiungerà molto prima del 2020 questa diminuzione dell’80%. Molta gente credeva che fosse impossibile”.